Gal Linas Campidano

Il GAL (Gruppo di Azione Locale) Linas Campidano è una Società Consortile a r. l. composta da soggetti pubblici e privati, costituito per promuovere lo sviluppo sostenibile e integrato del proprio territorio di riferimento. Nato con i comuni di Arbus, Gonnosfanadiga, Guspini, Sardara , Villacidro e Pabillonis, nella nuova programmazione  è costituito da   Arbus, Guspini, Gonnosfanadiga e Villacidro.

Alla quarta programmazione il GAL Linas Campidano, nato nel 1997 ha maturato una grande  esperienza, con l’obiettivo di  contribuire attivamente alla creazione di un sistema territoriale che metta in relazione l’impresa agricola multifunzionale con i principali attori sociali ed economici del territorio: dall’artigianato artistico e tradizionale al turismo rurale, senza tralasciare la salvaguardia dell’ambiente, il presidio del territorio rurale e l’agricoltura sociale. I piani di sviluppo locale hanno sempre messo in rilievo azioni di sistema che mettessero  in rete gli operatori economici per migliorare la competitività; sulla promozione di un sistema partecipativo di governance che permetta al partenariato istituzionale, economico e sociale di dialogare in chiave propositiva sulle attività del GAL; sull’attivazione di un sistema innovativo di mobilità sostenibile e sull’individuazione di un sistema che permetta l’accorciamento delle filiere agroalimentari.

Sulla scorta di queste esperienze il GAL LINAS CAMPIDANO ha elaborato il proprio PdA, presentato e approvato dalla RAS nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale 2014 – 2020. Questo documento, che delinea le linee di intervento e la programmazione delle azioni da adottare per lo sviluppo del territorio e l’esperienza maturata positivamente dal GAL LINAS, faciliteranno la realizzazione delle attività previste dal presente progetto, integrandosi sinergicamente con le altre iniziative in essere.

 

Il ruolo del GAL LINAS nell’ambito del presente progetto è di centrale importanza, in quanto fungerà da soggetto promotore e sostenitore delle attività proposte nell’ambito del proprio territorio, promuovendo con incontri pubblici, con materiale divulgativo, ecc. le attività previste.

Inoltre, svolgerà attraverso i propri uffici e quello dei Comuni aderenti, un ruolo di contatto con i potenziali destinatari delle attività, permettendo così un ampio coinvolgimento della cittadinanza nel progetto.

Il coinvolgimento del partner sarà costante e continuo, proprio per il ruolo e l’esperienza acquisita nella gestione della programmazione dello sviluppo del territorio e del coinvolgimento delle diverse realtà (istituzionali, sociali ed economiche) del territorio sia nell’attività programmatoria e sia in quella più direttamente attuativa.

Per quanto riguarda le responsabilità che il GAL LINAS assumerà, stante il rispetto delle indicazioni fornite dall’Avviso, saranno quelle di partecipare alla gestione ed organizzazione delle attività nel territorio e di garantire una piena informazione delle attività progettuali e una reale ricaduta e diffusione informativa delle azioni progettuali nel territorio.

Il valore aggiunto della partecipazione del GAL LINAS alla realizzazione del progetto deriva dal fatto che il GAL porterà avanti le azioni previste dal PdA elaborato a seguito delle attività di programmazione partecipata dei diversi stakeholder, finalizzata allo sviluppo della realtà rurale del territorio, puntando in particolare al coinvolgimento della realtà privata,  secondo un approccio cooperativo.  L’attività di promozione e rilancio delle attività produttive viene collegata in chiave di sviluppo a una valorizzazione costante dei beni culturali materiali e immateriali del territorio, che richiedono la presenza di  risorse umane adeguatamente professionalizzate,  finalizzato anche alla promozione di nuove imprese di servizio a supporto della offerta turistica culturale e sostenibile, incentrata sulle tradizioni e il territorio.

Le azioni programmate nel PdA del GAL daranno un forte impulso al presente progetto, consentendone la positiva realizzazione e il raggiungimento degli obiettivi previsti, in particolar modo quello di favorire il reinserimento nel mercato del lavoro dei destinatari del progetto, dandone continuità nel tempo in termini di occupabilità.